Follonica
Follonica
Firenze
+39 0566 58619 [email protected] Via del Fonditore, 845, Follonica, 58022 GR, Italia
+39 055 433044 [email protected] Via Pietro Fanfani, 19 b, Firenze, 50127 FI, Italia

Un video realizzato per la Fondazione Giuseppina Mai nell’ambito del progetto “Le imprese protagoniste della Ricerca e Innovazione si raccontano” per avvicinare il largo pubblico al mondo della ricerca e dell’innovazione.

Opus automazione è stata invitata dalla Fondazione Giuseppina Mai a raccontarsi come impresa protagonista della ricerca e innovazione, al fine di promuovere la cultura della R&I attraverso la sua voce e la sua storia.

IL PROGETTO DELLA FONDAZIONE MAI

La Fondazione Mai nasce nel 2004 grazie alla sig.ra Giuseppina Mai, che nel suo testamento decise di fare una donazione a Diana Bracco, allora Vice Presidente di Confindustria per la R&I. Obiettivo della Fondazione è promuovere e sostenere la ricerca pubblica e privata e favorire il dialogo tra industria, mondo della ricerca scientifica e istituzioni.

Dal 19 al 22 settembre scorso, la Fondazione Mai è stata protagonista a Matera con il progetto “Le imprese protagoniste della Ricerca e Innovazione si raccontano”, promosso in collaborazione con Confindustria. L’obiettivo era avvicinare il largo pubblico al mondo della ricerca e dell’innovazione, e per questo sono stati proiettati nel corso dell’evento i filmati delle imprese che hanno costruito il proprio successo grazie alla R&I.

COSA SONO LA RICERCA E L’INNOVAZIONE PER OPUS?

“Siamo nati come piccola impresa” spiega Stefano Batistini, CEO di opus automazione “Sin dall’inizio ci siamo accorti che l’unica possibilità che avevamo per emergere era quella di spostare continuamente l’attenzione verso obiettivi sempre più impegnativi”.
La voglia di crescere ha portato opus, quasi “inconsapevolmente”, ad investire in ricerca, innovazione, formazione. Tale crescita non sarebbe, però, potuta avvenire senza il continuo supporto della ricerca istituzionale.

La ricerca non è una questione di quanto si investe” prosegue Batistini “sono le persone che fanno la differenza. La ricerca è condivisione!”. L’azienda ha imparato imparato che una piccola innovazione può cambiare radicalmente processi e, quindi, aprire nuovi orizzonti. Ricerca ed innovazione devono essere etiche, solo così potranno contribuire al miglioramento della vita. Non c’è un traguardo finale, ma sempre una nuova partenza.”

Guarda il video realizzato per l’evento di Matera sul nostro canale you tube, CLICCA QUI.