COSA SI INTENDE PER MONITORAGGIO

Il monitoraggio in continuo delle emissioni gassose è una modalità di rilevamento degli inquinanti emessi dalle sorgenti fisse finalizzato a garantire che le emissioni degli inquinanti normati siano conformi ai Valori Limite di Emissione (ELV), e ad individuare il contributo di ogni singolo impianto all’inquinamento generale dell’ambiente.

Le modalità di gestione dei sistemi adibiti al monitoraggio in continuo delle emissioni (SME) e la qualità delle loro prestazioni analitiche sono prescritti dal D.lgs. 152/06 “Testo Unico Ambientale” e s.m.i.  così come le modalità di gestione degli strumenti analitici impiegati in questo tipo di misure.
In questo quadro normativo la Manutenzione programmata assume, quindi, un’importanza saliente, in quanto è la definizione delle attività necessarie a garantire che lo SME rimanga in uno stato di calibrazione, al fine di poter garantire la qualità continuativa dei dati misurati.

I SERVIZI DI OPUS

opus automazione  progetta, costruisce ed installa sistemi ad hoc, rispondenti alle prescrizioni specifiche del singolo impianto, alle caratteristiche di accessibilità e sicurezza e alle necessità produttive.

Le attività di verifica e calibrazione di zero e span, di verifica della linearità secondo 14181, i test dell’indice di accuratezza relativa, la verifica dell’integrità della linea di campionamento e trasporto gas, i controlli in parallelo con strumenti accreditati funzionanti secondo metodi standard di riferimento europei, strumentazione a noleggio impiegabile come “muletto”, sono servizi offerti da opus, che possono semplificare la routine degli impianti, i quali possono così concentrarsi prioritariamente sulla produzione.

UN VIDEO PER ILLUSTRARE LE FASI DI REALIZZAZIONE DI UN SISTEMA DI MONITORAGGIO

In occasione della 5° edizione del Seminario “Ambiente e Emissioni: normativa e tecnologia al servizio dell’ambiente” è stato presentato un video che mostra le fasi di realizzazione di un sistema di monitoraggio, dalla progettazione, alla costruzione e installazione, fino alla verifica e manutenzione.

  • FASE 1: PROGETTAZIONE. La costruzione di un nuovo sistema di analisi emissioni, come di un qualsiasi altro sistema di controllo, parte da un attento studio delle specifiche e una progettazione puntuale, elettrica elettronica e software, totalmente ritagliata sulle esigenze e le autorizzazioni dell’impianto.
  • FASE 2: COSTRUZIONE. Opus realizza internamente quadri di gestione e controllo dei sistemi di analisi emissione, di qualità dell’aria e fluidi di processo, così come i quadri di controllo e potenza ed i cablaggi bordo macchina di macchine utensili.
  • FASE 3: VERIFICA.  Grazie alla strumentazione di proprietà e al personale tecnico altamente qualificato, opus  può realizzare prove in parallelo in campo, per verificare l’affidabilità di sistemi SME, può effettuare test di linearità 14181 compliance e verifica di IAR strumentale, oltre a fornire un servizio di assistenza ai laboratori accreditati per le procedure QAL2 secondo UNI EN 14181:2015.
  • FASE 4: MANUTENZIONE. il punto di forza del settore ambiente, che differenzia opus dagli altri integratori di sistema, è la possibilità di realizzare campagne di manutenzione programmata dei sistemi di analisi emissioni, effettuare interventi straordinari e garantire un servizio di reperibilità su tutti gli impianti. opus, inoltre, non essendo legato da relazioni commerciali a nessun marchio di analizzatori può effettuare manutenzione su praticamente tutte le macchine di analisi emissioni, qualità dell’aria e controllo fluidi di processo. La manutenzione effettuata da opus non è limitata, inoltre, ai soli analizzatori, ma anche alla funzionalità del quadro di controllo e degli accessori di campionamento, adduzione e trattamento del campione gassoso, oltre alla verifica annuale del software e della catena metrologica del dato.

Clicca sul video sotto per vedere tutte le fasi di come si realizza un sistema di monitoraggio delle emissioni gassose.