D.Lgs. 46/2014

Il Decreto Legislativo 46/2014 (cosidetto decreto emissioni) del 4 marzo 2014, con cui viene  data attuazione alla Direttiva 2010/75/UE, ha apportato modifiche al al D.Lgs. 152/2006 (TUA) e smi.

Il decreto è stato pubblicato nella Gazzetta Ufficiale – Serie Generale n. 72 del 27 marzo 2014, supplemento ordinario n. 27.

Le modifiche apportate dal Decreto sono diventate vigenti a partile dall’11 aprile 2014 e riguardano, tra l’altro, l’industria del titanio, gli impianti di incenerimento e coincenerimento dei rifiuti e le relative sanzioni.

Il decreto legislativo 46/2014 ha apportato numerose ed importanti modifiche alla disciplina relativa al rilascio dell’Autorizzazione Integrata Ambientale (IPPC).

In particolare, le modifiche hanno riguardato il campo di applicazione, che è stato integrato ed ampliato, coinvolgendo altre attività industriali. Nel decreto 46/2014, inoltre, è stato introdotto l’obbligo di presentare una particolare relazione, contenente informazioni sul suolo e sulle acque;  in parte è stato modificato il regime sanzionatorio.

Le modifiche riguardano:

o Modificato il Titolo I – Norme generali
o Titolo III-bis – AIA è interamente riscritto
o Allegati Parte II
– Allegato VIII – Attività soggette ad AIA (le modifiche riguardano principalmente produzione e trasformazione metalli, trattamento rifiuti, industria chimica, attività energetiche)
– Allegato IX – Elenco autorizzazioni sostituite dall’AIA
– Allegato X – Elenco indicativo delle principali sostanze inquinanti di cui è obbligatorio tener conto se pertinenti per stabilire i valori limite di emissione
– Allegato XI – Categorie da tenere presenti in generale o in un caso particolare nella determinazione delle migliori tecniche disponibili tenuto conto dei costi e dei benefici che possono risultare da un’azione e del principio di precauzione e prevenzione
– Allegato XII-bis – Linee guida sui criteri da tenere in considerazione per l’applicazione di valori limite di emissione meno severi
o Introdotto il Titolo III-bis – Incenerimento e coincenerimento dei rifiuti
o All. 1 e 2 al Titolo III-bis parte IV:
L’assicurazione di qualità dei sistemi automatici di misurazione e la loro taratura in base ai metodi di misurazione di riferimento devono essere eseguiti in conformità alla norma UNI EN 14181.
Introdotta parte V bis

Disposizioni per particolari installazioni (abroga il D.Lgs. 100/1992 con effetto dal’11 aprile 2014, tutta la disciplina è contenuta nell’art. 298-bis del TUA dedicato alla produzione del biossido di titanio.

Collegati al sito della Gazzetta Ufficiale e LEGGI IL TESTO COMPLETO del Decreto 46/2014 

Ultimi lavori